Viale Trieste, n. 19/A, 33077 Sacile PN
+39 043472490 / 043471339
studio@sdvp.it
LUN-VEN 9:00 - 12:00

Servizi di Welfare aziendale

Welfare aziendale

Welfare aziendale

Continua a crescere in Italia la diffusione di piani di welfare aziendali, sempre più ricchi di beni e servizi messi a disposizione dei lavoratori dipendenti per accrescere il potere di spesa, la salute e il benessere dell’intero nucleo familiare. Lo Studio De conto Vazzoler & Partners, da sempre attento alle esigenze delle aziende/ lavoratori, offre una consulenza per la stesura e la programmazione di piani di Welfare aziendale.

Tipologie di Piani di Welfare aziendale

I piani di welfare aziendale possono essere strutturati “on top” alla retribuzione fissa e variabile, cioè a prescindere da queste, come elargizione liberale da parte della proprietà o anche come frutto di accordo sindacale, con agevolazioni fiscali entro certi tetti di spesa per l’azienda.
Oppure, i piani di welfare aziendale possono essere associati alla parte variabile delle retribuzioni, nel qual caso vanno regolati da accordi sindacali aziendali o di categoria, soluzione resa possibile dalle leggi di stabilità 2016-2017. In questo modo il welfare aziendale coniuga la responsabilità sociale d’impresa con i piani di incentivazione della forza lavoro, associando direttamente i benefit al tema della compensation.
In entrambi i casi, sia come investimento on top da parte dell’azienda, sia come conversione parziale o integrale del premio di risultato, entro certi limiti di spesa si tratta di servizi detassati per i lavoratori dipendenti. Perché questi servizi rientrano tra quei beni e servizi che non concorrono a formare reddito imponibile (e quindi neppure da indicare in dichiarazione dei redditi se rimborsati nello stesso anno, né soggetti a detrazione Irpef), in quanto volti a soddisfare esigenze e interessi meritevoli di tutela, come il miglioramento delle loro condizioni di vita e dei loro familiari (art. 51, secondo comma del Testo unico delle imposte sui redditi – TUIR).
In pratica, non costituendo reddito, la loro corresponsione è esente da tassazione fiscale e contributiva ed è deducibile per l’azienda (entro certi limiti).

Welfare aziendale perché conviene

Welfare aziendale perché conviene

Tra i benefit per i dipendenti possono essere considerati i servizi di “welfare familiare”, come asili nido, colonie estive e spese scolastiche, le prestazioni di “utilità sociale” con finalità educative, ricreative, di assistenza sociale e sanitaria, nonché la previdenza complementare e le casse sanitarie.
Uno dei vincoli è che siano erogati a tutti i dipendenti, o a categorie omogenee degli stessi. Ma se pensiamo ai costi e benefici del welfare aziendale, la bilancia pende dalla parte dei benefici sia per l’azienda che per il dipendente, che ne traggono un vantaggio reciproco (“Win-Win”).
Un piano di welfare aziendale prevede infatti servizi che riducono il cuneo fiscale sia per l’azienda che per il dipendente, aumentando al contempo il potere d’acquisto di quest’ultimo e incidendo su fattori come clima aziendale e conciliazione famiglia-lavoro, con benefici misurabili sulla produttività aziendale. In dettaglio, la soglia di esenzione è di 258,23 euro a collaboratore per i “fringe benefits”, cioè accessori, come buoni pasto e rette scolastiche; di 5.164 euro per la previdenza complementare e soglia di esenzione di 3.615 euro per le casse/polizze sanitarie.

Welfare aziendale a Pordenone: i vantaggi per le aziende

Le iniziative di welfare aziendale agiscono sul livello di engagement dei dipendenti, cioè sul loro livello di ingaggio, di motivazione al lavoro e, di conseguenza, sulla loro produttività, perché se sono più soddisfatti sono anche più disponibili a impegnarsi e a produrre secondo i tempi e gli obiettivi dati.
I benefici per le aziende sono molteplici: si abbassano anche i livelli di assenteismo, i tempi di rientro dai congedi facoltativi e si riduce il turnover perché l’azienda favorisce la conciliazione dei tempi di cura e tempi di lavoro. Inoltre, il clima che tende a crearsi in ufficio, positivo e collaborativo, si riflette anche sull’employer branding, cioè sull’attrattività dell’impresa come posto di lavoro.
Godendo di una buona reputazione grazie ai suoi ambassador interni, questa attira più candidati sia per i suoi pacchetti retributivi, sia per l’attenzione che pone al benessere dei dipendenti e si traduce anche in processi più veloci ed efficaci di ricerca e selezione di personale qualificato.
Inoltre, con la conversione dei premi di produttività in servizi di welfare aziendale l’impresa viene alleggerita del carico fiscale grazie alla deducibilità dei costi. Infine, la disponibilità oggi di piattaforme digitali, con una gestione da parte di terzi che stipulano gli accordi con i fornitori di servizi, sgrava ulteriormente l’azienda della gestione operativa dei suddetti servizi.

Welfare aziendale a Pordenone: i vantaggi per i dipendenti

Welfare aziendale a Pordenone: i vantaggi per i dipendenti

I servizi di welfare aziendale sono detassati per i dipendenti da un punto di vista fiscale e contributivo, nei limiti dati, sia che siano on top alle retribuzioni, sia che corrispondano alla parte variabile del reddito. Di conseguenza hanno un valore maggiore rispetto al corrispettivo monetario che verrebbe tassato, aumentando così il potere d’acquisto del lavoratore di circa il 40%.
Mille euro in servizi welfare sono mille euro, non 600 euro come in caso di tassazione. In questo modo si evitano al dipendente alcune spese, che dovrebbe comunque sostenere per la sua gestione familiare e di cura e crescita personale e per le quali, con il suo stipendio, avrebbe minore capacità di spesa e che così si rende disponibile per altro.
A loro volta i flexible benefit, offrendo una varietà di convenzioni e servizi studiati sui bisogni diversificati dell’intero ciclo di vita di una persona, danno soddisfazione e fanno sentire i dipendenti considerati e valorizzati come persone, e non come numeri a cui fornire servizi indifferenziati.
Inoltre, i servizi che favoriscono una migliore conciliazione della vita lavorativa con quella privata e familiare riducono lo stress lavoro correlato, fanno lavorare meglio, aumentano la concentrazione e riducono la fatica, anche nella mobility, cioè nello spostamento da casa all’ufficio e ritorno.
Questo perché c’è una pianificazione degli impegni che è resa più sostenibile dagli strumenti di welfare aziendale, come i permessi, orari di lavoro flessibili, lo smart working con il lavoro in remoto, la banca ore, il job sharing e tutti gli aiuti offerti per smaltire incombenze personali.

Ti potrebbe interessare anche

FAQ

Cosa sono i flexible benefit?

I flexible benefit si definiscono tali, cioè “flessibili”, perché il lavoratore può comporre il suo paniere di beni e servizi, tra quelli offerti dall’azienda, in base al suo budget di spesa, purché rispondano alle condizioni sopraddette di utilità sociale per poter usufruire degli sgravi fiscali e contributivi.

FAQ
Contattaci

Per qualsiasi richiesta contattaci

Please fill the required field.
DeConto Vazzoler
Indirizzo

Viale Trieste, n. 19/A
33077 Sacile PN

Telefono

+39 0434 72490

+39 0434 71339

Email

studio@sdvp.it
Pec: sdvp@legalmail.it

Iscr. Reg. Impr. CCIAA PN
C.F./P.IVA N° 01564690939
REA CCIAA PN N° 86694